registrati

Dario e il “lato umano” dei software

Quando la determinazione incontra l’occasione, tutto può cambiare. Dario di determinazione ne ha sempre avuta molta: nato e cresciuto a Melizzano, un piccolo paesino della provincia di Benevento, inserito giovanissimo nel settore della ristorazione, ad un certo punto decide che dalla vita vuole altro, di più. Non ha ancora chiaro cosa, ma ipotizza un dove: Torino. A 26 anni si trasferisce da solo in una città nuova, grande, fredda. Il suo coinquilino è un programmatore e Dario, sera dopo sera, si avvicina al mondo dell’informatica. Un piccolo punto in quella che è, al momento, una pagina bianca dove il futuro è tutto da scrivere.

Mi sono iscritto a un corso di grafica di due mesi – racconta Dario – e visto che mi piaceva, ho cercato un percorso più lungo per conoscere e approfondire anche il backend dei siti internet e dei programmi informatici”. Grazie al passaparola, si iscrive al corso proposto da Immaginazione e Lavoro “Sviluppo software”. Nove mesi in aula con stage. E’ una sfida importante per Dario: “molti dei miei compagni di corso erano più avanti di me, io mi stavo affacciando su un settore nuovo, di cui conoscevo ancora poco, a casa studiavo molto”. A fare la differenza sono i professori: “è stato fondamentale il supporto motivazionale dei docenti – spiega Dario – non so se ce l’avrei fatta senza di loro. Mentre mi insegnavano a muovermi nell’ambito software, mi hanno dato la possibilità di conoscermi meglio: di capire la mia strada, i miei punti di forza e come migliorare nei punti deboli”. “E’ stato decisivo il ‘lato umano’ delle persone che ho incontrato durante il corso: dai docenti a tutti coloro che ruotavano attorno a noi studenti” continua Dario.

Il corso finisce, comincia lo stage e alla fine per Dario ci sono addirittura due offerte di lavoro. Una dell’azienda in cui ha svolto lo stage e un’altra. Dario anche questa volta non si concede la scelta più comoda. “Ho scelto l’azienda in cui non avevo fatto lo stage: mi sembrava un’occasione in più per rimettermi in gioco. Da settembre ho un contratto di apprendistato: mi occupo di sviluppo software e manutenzione di applicativi. Sono davvero grato ai docenti di immaginazione e Lavoro che mi hanno sostenuto in questa avvenuta a lieto fine”.


Questo sito utilizza cookies per monitorarne l'attività e migliorarne la consultazione.
Per avere ulteriori informazioni ed eventualmente negare il consenso all'installazione di qualunque cookie, consulta la nostra cookie policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close