registrati

DAL DIVANO A MILANO: LA STORIA DI MATTIA

«E’ cominciato tutto da un corso. Se non lo avessi frequentato, sarei ancora a casa a passare la giornata sul divano». Così è cambiata la vita di Mattia. Diplomato, dopo un anno a casa e una ventina di colloqui senza seguito, un giorno legge una mail sul telefonino: corso in partenza Tecnico installatore e manutentore di reti locali a Torino, mittente: Immaginazione e Lavoro. «Perché no», pensa Mattia e si iscrive.

Un assaggio della materia l’aveva già avuto negli anni in cui frequentava l’istituto tecnico, ma l’interesse per la sistemistica non aveva trovato nel docente una miccia sufficiente per accendersi. Nelle aule di via XX Settembre nasce la passione: «i professori erano disponibili. Noi studenti eravamo molto scalmanati, ma loro avevano pazienza – ricorda Mattia – In quei 6 mesi di corso ho capito che sono portato per l’informatica, in particolare per la sistemistica. Mi esalta dover capire e risolvere i problemi nella trasmissione dei dati sui dispositivi. Sono io che devo adattare le mie conoscenze a un problema concreto, sempre diverso». La conferma della strada intrapresa arriva durante lo stage di due mesi in una azienda vicino a Torino, in convenzione con Immaginazione e Lavoro. «Sono stati due mesi bellissimi – racconta Mattia – ho affiancato un gruppo di ragazzi che facevano NOC – Network Operations Center (gestione dell’infrastruttura di rete). Da loro ho appreso tantissimo e si è creato un legame forte». Il giorno dell’esame, a conclusione del corso, la responsabile ha una bella notizia: un’azienda con cui Immaginazione e Lavoro è in contatto sta cercando sistemisti. «Il giorno dopo l’esame avevo un colloquio e, grazie alle ore di orientamento in aula, sapevo anche come affrontarlo. Nella fase di selezione ci hanno assegnato un problema da risolvere. Al termine a me e ad un altro compagno di corso è stato proposto un tirocinio retribuito che dopo un mese è diventato un contratto a tempo determinato».

Oggi Mattia ha 21 anni, l’azienda gli ha proposto di spostarsi su Milano. «Non mi sembra vero: seguo una serie di clienti importanti, tra cui banche e aziende da tutta Italia. Sto continuando a formarmi, anche grazie all’azienda che investe su di me. Sono davvero grato, senza quel corso, niente di tutto questo sarebbe accaduto».


Questo sito utilizza cookies per monitorarne l'attività e migliorarne la consultazione.
Per avere ulteriori informazioni ed eventualmente negare il consenso all'installazione di qualunque cookie, consulta la nostra cookie policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close